vikyfaxerfeit: (Default)
Titolo: BURSTING
Autore: [livejournal.com profile] tesshi_love
Genere: romantico, drama, smut
Rating: NC-17
Pairing: Nishikido Ryo / Yamashita Tomohisa

Disclaimer:
i personaggi non sono di mia proprietà (se no chissà cosa potrebbe succedere loro);
fatti, luoghi e "oscenità" non sono realmente accaduti (...o almeno credo)
e la novità è che questa volta nemmeno la fanfic è di mia proprietà.
Vengo usata solo in funzione Google-translator   xD
Yoroshiku ~

here the original one (qui l'originale)


Yamapi gonfiò le sue guance e Tegoshi ridacchiò schiacciandogliele dolcemente, facendo rilasciare a Yamapi tutta l'aria e facendogli fare un rumore simile a un palloncino che si sgonfia. Subito dopo Yamapi gonfiò nuovamente le sue guance e Tegoshi scoppiò in una sonora risata.

Ryo abbassò leggermente il giornale che stava leggendo, fissando la coppia che si divertiva di fronte a lui. La sua mano destra si irrigidì stropicciando un po'il giornale. Non riuscì a concentrarsi di nuovo sulla lettura, il rumore lo distraeva troppo.

"Ano~ ...Ryo-kun, stai bene?" chiese Tegoshi, sbirciando da sopra il giornale.

"S-si, perchè me lo chiedi?" rispose Ryo, balbettando un po'.

"U-uhm, sembra che stai tenendo il giornale troppo stretto" disse con attenzione Tegoshi. Doveva sicuramente ammettere di avere un po'paura quando Ryo si comportava in quel modo. Ma succedeva solo ogni tanto, quando si arrabbiava.

"o-oh..." Ryo lasciò subito andare la presa dal giornale e lo posò. Non aveva minimamente notato che lo stava tenendo così stretto. "Sono un po'...stanco...vado a letto" disse alzandosi e andando verso l'altra stanza.

La porta della stanza da letto si chiuse e Tegoshi fece spallucce.

"Credo sia ora di andare!" disse Tegoshi salutando e raccogliendo le sue cose. Aprì la porta e se ne andò.

"Okay, byebye" rispose Yamapi. Che ragazzo innocente...E'così all'oscuro di ciò che sta per accadere, pensò Yamapi, dopodichè si alzò velocemente e raggiunse Ryo nell'altra stanza.

Sorrise notando i corti capelli neri sbucare dal bianco delle coperte. Le lenzuola lo avvolgevano stretto tanto che si poteva vedere il suo petto muoversi, segno che stava dormendo. Yamapi provò a sgattaiolare nel letto dietro di lui visto che sembrava dormire con il respiro pesante.

Inaspettatamente, Ryo non stava dormendo. O meglio non riusciva a dormire, perchè non riusciva a smettere di pensare a quei due. Tegoshi era così fastidioso, e come poteva Yamapi pensare che poteva benissimo comportarsi in quel modo frivolo davanti a lui? Ryo non capiva. Non lo capiva affatto.


Rimase shockato però quando sentì le braccia di Yamapi stringerlo attorno alla vita e avvicinarlo. Accadde tutt'a un tratto e prima d'ora non l'aveva mai fatto. Essere così vicino a Yamapi, fece automaticamente sorridere e arrossire Ryo. Poteva dire di essere davvero felice, ma in fondo alla sua mente l'immagine di quei due insieme non voleva andarsene. Era fastidiosa.

"Ah, così sei sveglio, eh??"

Ryo sussultò un po' sentendo improvvisamente la voce di Yamapi. Poteva sentire il suo respiro solleticare la sua schiena, ma non poteva lasciarsi distrarre. Dopotutto era arrabbiato. Si voltò verso Yamapi.

"Si, sono sveglio. Non riesco a far uscire quel tuo fastidioso amico dalla mia mente!" sbuffò Ryo.

Yamapi sogghignò. "Così qui qualcuno è geloso, eh..."

Ryo stava per rispondere, ma Yamapi lo zittì con le sue labbra. Cercò di liberarsi dal bacio, ma Yamapi lo avvicinò ancora di più al suo viso e sorrise quando il moretto lasciò finalmente via libera alla sua lingua. Ryo lasciava sempre che fosse Yamapi a dominare, sapeva di renderlo contento. Mentre si baciavano, Yamapi sentì Ryo che cercava di togliergli la maglietta e lo lasciò fare, mostrando i suoi addominali scolpiti.

Ryo si fece sempre più vicino, appagando sempre più il suo corpo ogni volta che si baciavano. Yamapi sbottonò la maglietta di Ryo e per un attimo smisero di baciarsi per riprendere fiato. I loro sgfuardi erano colmi di desiderio, ciò che fece loro riprendere il bacio interrotto. Ryo si tolse la maglietta e Yamapi cominciò a leccargli un capezzolo, pizzicando e torturando l'altro con una sua mano, facendo urlare di piacere il moretto che si sentiva sempre più eccitato.

Yamapi si abbassò per sbottonare i suoi jeans scuri e togliersi i boxer e poi fece lo stesso con Ryo.

"Pi, io...ah-ah!" Ryo non riuscì a finire la frase perchè Yamapi aveva cominciato a leccare la sua erezione. Non andava per niente bene. Ciò che Yamapi aveva programmato stava funzionando. Ryo non riuscì più a resistergli. Si sentì come esplodere, ma non poteva dirlglielo. Era al suo limite.

D'un tratto sentì Yamapi fermarsi e muoversi nuovamente verso il suo viso dove i loro sguardi si incontrarono. Non interruppero quello scambio di sguardi nemmeno quando improvvisamente Yamapi entrò in Ryo.

"Ahh!!" Il dolore era troppo, ma subito dopo arrivò una sensazione di piacere. Era così piacevole che ne volle ancora. Farlo in quel modo, senza nemmeno un po'di preliminari era un'esperienza del tutto nuova.

"Stai bene?" chiese Yamapi. Era preoccupato che al moretto facesse troppo male. Ryo fece semplicemente un cenno col capo e disse:

"Continua..."

Yamapi cominciò a muoversi piano e lo baciò per distrarlo dal dolore. I lamenti di Ryo erano smorzati e quella sensazione di contatto lo stava portando all'estasi. Yamapi cominciò a muoversi sempre più veloce, facendo aumentare sempre più il desiderio di entrambi. Il ritmo crebbe sempre più fino a che non arrivarono al loro limite. Entrambi lo sapevano.

"Veniamo insieme" suggerì Yamapi.

"S-si...p-perfavore..." rispose Ryo cominciando ad accarezzare il suo stesso membro.

Yamapi cominciò a muoversi sempre più veloce, tenendo strette le gambe di Ryo e gridando di piacere. La mano di Ryo prese il tempo di Yamapi ed entrambi provavano un'estrema sensazione di piacere.

"A-ah!"

Gridarono assieme, venendo. Con sospiri affaticati, Yamapi disse:

"Forse dovrei invitare Tegoshi più spesso".

Ryo lo spinse da un lato e disse fintamente arrabbiato, sedendosi e incrociando le braccia:

"Non ero geloso..."

"Si, non hai ragione di esserlo, perchè dopotutto io amo solo te".

Ryo arrossì e sorrise. Afferrò il viso di Yamapi fra le sue mani e lo baciò.

Yamapi si alzò e prese due asciugamani per entrambi dopodichè tornò nel letto e continuò a coccolarsi con il suo ragazzo finchè non si addormentarono entrambi, l'uno nelle braccia dell'altro.



~ END ~




khyaaa!! finalmente! ho tradotto la mia prima fanfic **
sono molto soddisfatta ^^
una RyoPi in onore della Guru che mi ha dato l'idea ;D
anche se per farla contenta dovrò sicuramente cercarne una dove l'uke è Pii~
xD

come ho già detto non è di mia proprietà, però se volete lasciare qualche commento è ben accetto e lo girerò sicuramente all'autrice ;D



credits and thanks to: [livejournal.com profile] tesshi_love

Profile

vikyfaxerfeit: (Default)
vikyfaxerfeit

December 2013

S M T W T F S
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Syndicate

RSS Atom

Most Popular Tags

Page Summary

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Sep. 25th, 2017 04:57 pm
Powered by Dreamwidth Studios